Castel Goffredo domina l’Eppan nella finale d’andata di A1 femminile

C’è ancora la Lombardia tra le regioni protagoniste di questo finale di stagione in campo femminile. C’è soprattutto Castel Goffredo, con le mantovane che vincono 4-0 in trasferta sull’Eppan la finale d’andata del campionato di serie A1 femminile.

Così come era stata equilibrata e vibrante quella maschile, la finale scudetto d’andata femminile è filata via liscia a favore delle campionesse in carica dell’A.G. Turini Castel Goffredo (nella foto), che hanno battuto in trasferta per 4-0 l’Eppan Tischtennis Raiffeisen. Ha aperto la sfida Tian Jing, che ha ceduto il terzo set ad Andreia Dodean e vinto in modo convincente gli altri. A dispetto del 3-0 finale il singolare più combattuto e spettacolare ha opposto Cui Chen Xue a Debora Vivarelli.

L’azzurra ha tenuto testa alla cinese, perdendo di misura tutti i parziali. Le Thi Hong Loan è andata in campo molto concentrata e ha domato il gioco difensivo di Denisa Zancaner, superando un momento di difficoltà nel terzo set in cui ha dovuto rimontare. Non c’è invece stata storia fra Chen e Dodean, con l’asiatica che non ha lasciato scampo alla romena.

Anche se i valori in campo sono sembrati chiari, venerdì 19 maggio nel match di ritorno conterà solo il risultato di stasera, non il punteggio, e dunque sula carta tutto potrà accadere. Lo scorso anno in finale Castel aveva vinto a Cortemaggiore per 4-0, anche se tre singolari su quattro erano terminati al quinto set, e al ritorno la gara era stata molto più impegnativa per le castellane, che si erano salvate con il pareggio.

«La chiave di volta della partita – spiega il coach mantovano Alfonso Laghezza – è stato il primo incontro, che era dall’esito più imprevedibile, perché Tian Jing in regular season aveva perso contro la Dodean. Superato quell’ostacolo abbiamo iniziato a giocare più tranquilli. È stata comunque brava Vivarelli, che ha giocato alla pari con Chen. Anche il terzo match non è stato agevole. Zancaner tira di là molte palline e bisogna scegliere quella giusta da forzare. Loan, da questo punto di vista, ha svolto benissimo il suo compito, anche nel terzo set, in cui si era un po’ persa e ha mantenuto la calma per recuperare. L’ultimo singolare è stato il meno complicato e la cinese si è imposta agevolmente. Tutte le ragazze sono state molto concentrate e hanno giocato bene. Sono soddisfatto del loro rendimentoe non posso fare altro che dire loro brave. Da domani, però, dovremo dimenticare questa vittoria, perché ci sarà ancora il ritorno e l’Eppan ha già creato delle sorprese. Vogliamo evitarne altre».

Il tecnico locale Jason Davide Luini riconosce il valore delle rivali, ma non si rassegna:«Sono concento della nostra prestazione, che purtroppo non è bastata. Debora ha disputato un match spettacolare, però nei momenti decisivi la cinese riusciva sempre ad alzare il suo standard di gioco. Andreia è entrata un po’ morbida nei primi due set, nel terzo si è ripresa, solo che era troppo tardi. Anche Denisa ha fatto un buon terzo set e forse se se lo fosse aggiudicato sarebbe cambiato qualcosa. Possiamo recriminare sul fatto che non siamo stati competitivi subito fin dal primo punto e siamo stati costretti a inseguire. Le avversarie sono state molto più brave di noi. Il punteggio non ci spaventa e sapevamo che loro sono una squadra solidissima. A Castel Goffredo ripartiremo dall’ottima performance di Debora e speriamo che le sue compagne possano riuscire a salire ancora di livello».

Dodean – Tian Jing 1-3 (4-11, 7-11, 11-2, 1-11)

Vivarelli – Cui Chen Xue 0-3 (9-11, 11-13, 9-11)

Zancaner – Loan 0-3 (7-11, 6-11, 11-13)

Dodean – Cui Chen Xue 0-3 (7-11, 4-11, 6-11)