I Campionati Italiani di Terni si chiudono con una pioggia di medaglie lombarde nei 2^ categoria

Strepitoso finale di stagione e di Campionati Italiani per gli atleti tesserati per le società della Lombardia che fanno incetta di medaglie andando così a chiudere nel migliore dei modi l’ultima prova agonistica stagionale.

DOPPIO MISTO SECONDA CATEGORIA: spettacolare affermazione per la coppia lombarda del Tennistavolo Castel Goffredo ai campionati italiani di doppio misto seconda categoria con Le Thi Hong Loan e Damiano Seretti che dopo aver iniziato il torneo con la testa di serie numero 1 non hanno problemi a firmare il tricolore. In finale per i due atleti lombardi arriva il successo per 3-0 su Conciauro-Cavalli. Equilibrato l’avvio della sfida conclusiva, poi Seretti e Loan con quattro punti consecutivi sono saliti ad altrettanti set-point e hanno chiuso alla seconda opportunità. Andamento simile nel secondo parziale, con i due castellani che hanno avuto cinque palle per andare 2-0 e si sono imposti per 11-6. Seretti e Loan sono scattati a bomba anche nella terza frazione (5-1) e non hanno avuto problemi a prendersi il tricolore.

DOPPIO FEMMINILE SECONDA CATEGORIA Arriva un triplo bronzo per gli atleti lombardi nel doppio femminile. Uno lo conquista Ana Brzan del Tennistavolo Vallecamonica che in coppia con la piemontese Scardigno arriva fino alle semifinali (perse 3-1 contro le future campionesse Cavalli-Irrera). Stesso traguardo anche per le altre due medaglie lombarde di bronzo conquistate dalla coppia formata da Jessica Ramazzini (TT Vallecamonica) e Sofia Mescieri (Tennistavolo Asola).

DOPPIO MASCHILE SECONDA CATEGORIA Così come nel misto anche nel doppio maschile è la Lombardia a salire sul gradino più alto del podio ed è ancora Damiano Seretti a conquistare l’oro, con il pongista del TT Castel Goffredo che in coppia con il romano Di Fiore sbaraglia la concorrenza e in finale vince 3-1 sulla coppia Rossi-Rocca. Nella sfida decisiva ai primi tre punti di Rossi e Rocca sono seguiti i cinque di Di Fiore e Seretti. Di lì in poi è stata lotta. Rossi e Rocca hanno avuto un set-point (10-9) e se lo sono visto annullare, prima di mettere in carniere il parziale per 12-10. Il secondo set ha visto Rossi e Rocca ripetutamente in vantaggio, ma mai in fuga. Di Fiore e Seretti hanno messo la testa avanti sul 9-8 e sono subito saliti alla doppia palla set, concretizzando la seconda chance (11-9). Nella terza frazione Di Fiore e Seretti sono stati ripresi da 7-5 a 7-7 e hanno insistito (9-7), procurandosi due set-point e sfruttando il secondo (11-9). Il quarto set è stato molto simile al terzo e i nuovi campioni italiani si sono imposti per 11-7.

SINGOLARE FEMMINILE SECONDA CATEGORIA: poca strada per le atlete lombarde in questo tabellone con la testa di serie numero uno Le Thi Hong Loan che dopo aver conquistato due titoli consecutivi a Torino nel 2015 e a Lucera nel 2016 è costretta questa volta allo stop nei quarti per mano Milic poi vincitrice del torneo. Si fermano nei turni precedenti invece le altre lombarde Marina Cheppa (Miano Sport), Sofia Mescieri (TT Asola) e Francesca Avesani (TT Coccaglio).

SINGOLO MASCHILE SECONDA CATEGORIA: arriva un altro successo per la Lombardia nel singolare maschile di seconda categoria, a conquistarlo è Jordy Piccolin con l’atleta quest’anno in forza al TT Lomellino che sbaraglia la concorrenza e si prende il titolo vinto per 3-1 su Ragni. Piccolin in semifinale aveva superato 3-1 il compagno di società Nicholas Frigiolini. In finale Ragni ha aperto le ostilità (4-1) e Piccolin gli ha risposto per le rime (4-4). Si è andati avanti punto a punto (8-8). Sul 9-8 Lorenzo, con uno spigolo, è salito al doppio set-point. Jordy ha annullato entrambe le chance e non ha concretizzato due palle a suo favore, chiudendo alla terza (14-12). Nel secondo parziale il modenese ha provato a scappare due volte e il bolzanino lo ha ripreso e sorpassato (6-4). Un break di 6-0 ha consegnato all’atleta dell’Apuania Carrara quattro opportunità per andare 1-1 ed è bastata la prima per raggiungere l’intento (11-7). Piccolin è scattato a cannone nella terza frazione (7-1) e Ragni ha operato una grande rimonta (7-6). Il portacolori della Fiamme Azzurre ha tenuto duro, si è guadagnato tre set-point e ha sfruttato il primo (11-7). Il quarto parziale è ancora cominciato sotto il segno di Piccolin (4-0). Ragni ha cercato di tenere botta, ma sul 7-10 si è dovuto arrendere.

Questo slideshow richiede JavaScript.