Oralimpics, la presentazione in Regione Lombardia con il presidente Fitet regionale Marcello Cicchitti

L’incontro tra Mazzola e Rivera, la sfida amichevole tra la Nazionale italiana e la Nazionale inglese di calcio amputati, la presentazione ufficiale della Fondazione Emiliano Mondonico, l’incontro sul “Benessere digitale” e la presenza di campioni come Valentina Diouf. Sono queste alcune delle numerose iniziative che faranno da corollario alla seconda edizione di “Oralimpics – L’Olimpiade degli Oratori”, in programma dal 29 giugno all’1 luglio presso il sito Arexpo. Lunedì 25 giugno a Milano, presso Palazzo Lombardia, è stata presentata la manifestazione dedicata ai ragazzi degli oratori lombardi, promossa da Csi Milano e Fondazione Oratori Milanesi, in collaborazione con Coni Lombardia, Regione Lombardia, Comune di Milano ed Arexpo. Alla presentazione sono intervenuti: Martina Cambiaghi, Assessore allo Sport e Giovani della Regione Lombardia, Roberta Guaineri, Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano, Oreste Perri, Presidente Coni Lombardia, don Stefano Guidi, Direttore della Fom e Massimo Achini, Presidente del Csi Milano.

Oralimpics promette ancora una volta di essere una festa di sport, animazione e divertimento per 3.000 ragazzi, 148 oratori e più di 300 volontari. Sarà anche la manifestazione dei grandi numeri: 72 campi di gioco, circa 1km e 600 metri di impianti sportivi allestiti su cardo e decumano, 22 federazioni sportive, con la presenza della FITET Lombarda particolarmente voluta dal Presidente Marcello Cicchitti , coinvolte affiancate dal Coni e dal Cip e 6.000 pasti al giorno serviti alla mensa gestita dagli Alpini. Al centro ci sarà sempre e comunque lo sport, con numerose attività dedicate anche al mondo della disabilità: baskin, wheelchair hockey, basket in carrozzina, sistina volley, tennistavolo e molti altri. Il sito Arexpo si presenterà come un vero e proprio Villaggio olimpico, dove i ragazzi vivranno l’atmosfera magica dei Giochi, condividendo ogni attività per tre giorni, proprio come accade durante le manifestazioni a cinque cerchi.

Si comincerà nella mattinata di venerdì 29 giugno con la partenza della fiaccola olimpica dal Duomo di Milano, accompagnata da testimonial sportivi e giovani degli oratori, che attraverserà i luoghi più importanti della città; nel pomeriggio si proseguirà con l’apertura del Villaggio Olimpico e la Cerimonia inaugurale serale. Sabato 30 giugno avranno inizio le gare sportive, nonché le numerose attività di animazione e i laboratori ludici ed educativi, tra cui un incontro sul tema del “Benessere digitale” per sensibilizzare i giovani all’utilizzo consapevole delle nuove tecnologie, con la testimonianza di MikeShowSha, uno fra gli youtuber italiani più visualizzati. Inoltre, alle 18, l’oratorio di Agrate Brianza ospiterà la partita tra la Nazionale italiana e la Nazionale inglese di calcio amputati. Domenica 1 luglio, dopo le fasi finali e le premiazioni dei vincitori, la Santa Messa e lo spegnimento della fiamma olimpica sanciranno la chiusura della seconda edizione di Oralimpics.

Marcello Cicchitti, Presidente della Fitet Lombardia (nella foto con il presidente del Coni Regionale Oreste Perri): “Un’importante se non rara occasione di poter vivere un magico momento ricco di sensazioni “oralimpiche”, insieme a quasi tutte le discipline CONI e a contatto con un mare di giovani sportivi. Un grande plauso a Massimo Achini per aver dato vita a queste bellissime giornate di sport. La FITET Lombarda sarà presente in area Expo durante l’intera giornata di Sabato 30 Giugno con 2 atleti ed il Vice Presidente Giovani Palazzoli, adoperandosi in esibizioni, organizzazione di tornei ed insegnamento a tutti i ragazzi normodotati e paralimpici.

Oreste Perri, Presidente Coni Lombardia: «Un evento straordinario, non solo per i ragazzi, ma anche per noi adulti. Insieme dobbiamo aiutare i giovani a crescere e dobbiamo allenarci a diventare campioni nella vita. L’oratorio non lascia mai indietro nessuno, è un luogo dove tutti possono praticare sport. Oggi non vincono i campioni, ma chi dà il meglio di sé».

Massimo Achini, Presidente Csi Milano: «Siamo solo alla seconda edizione, ma questa iniziativa sembra esistere da una vita. Abbiamo dovuto contenere i numeri perché non era possibile far dormire ad Expo più ragazzi altrimenti avremmo superato i 7000 iscritti. Lo sport in oratorio, nella nostra Diocesi, oggi é vivo più che mai e gode di ottima salute. Solo nel comitato di Milano si disputano circa 1200 partite ogni week – end. Ma non si tratta solo di numeri, ma di gruppi sportivi pienamente inseriti nel progetto educativo dell’oratorio. A Expo aspettiamo tutti quelli che vogliono bene allo sport in Oratorio e che vorranno toccare con mano il volto bello dello sport di oggi».