Milano Sport ok nell’esordio di A1 maschile

La seconda giornata del concentramento del PalaTennistavolo “Aldo De Santis” di Terni, che ha aperto la nuova stagione di serie A1 maschile, ha proposto la rivincita della finale scudetto fra l’Apuania Carrara e l’Aon Milano Sport. I lombardi hanno riscattato quella sconfitta, battendo per 4-2 i campioni d’Italia. Si è così interrotta l’imbattibilità dei toscani in campionato, che durava da 36 partite, 28 delle quali vinte e 7 pareggiate. L’ultima sconfitta era stata il 22 maggio 2016, giorno della finale tricolore di andata persa in casa contro Castel Goffredo per 4-1. I carraresi sono passati in vantaggio, con il 3-1 (7-11, 11-8, 11-6, 11-7) del bielorusso Aliaksandr Khanin sul russo Grigory Vlasov. Nei successivi tre singolari si sono imposti i meneghini, con Matteo Mutti (nella foto), in rimonta da 0-2 a 3-2 (7-11, 6-11, 11-4, 11-8, 14-12) su Romualdo Manna, che ha avuto un match-point (foto della partita di Alessandro Marsili), Guo Ze, per 3-1 (10-12, 11-8, 11-8, 11-7) sullo sloveno Jan Zibrat, e Vlasov, per 3-1 (11-7, 8-11, 11-5, 11-9) su Manna. Khanin ha accorciato le distanze, superando per 3-1 (7-11, 11-7, 11-8, 11-9) Guo Ze, e Zibrat è partito bene (11-9) contro Mutti, che però ha replicato (11-6, 11-9). Nel quarto set il mantovano è risalito da 1-7 e si è imposto per 12-10 al secondo match-point. Un bel modo per lui per proiettarsi verso i Giochi Olimpici Giovanili, che lo vedranno protagonista dal 6 al 18 ottobre a Buenos Aires, in Argentina, assieme con Jamila Laurenti.  I milanesi oggi poi hanno fatto il bis battendo con un secco 4-0 il Marcozzi Cagliari 3-0 di Grigory su Oyebode, 3-0 di Guo Ze su Kazeem Makanjuola Isiaka, 3-2 di Mutti su Picciulin e 3-0 di Guo Ze su Oyebode.

 

Il Cral Comune di Roma, dopo il 3-3 di ieri contro il Tennistavolo Lomellino – Cipolla Rossa di Breme, non ha lasciato scampo (4-1) al Tennistavolo Norbello – Comuni del Guilcer. Il giovane cinese Chen Shuainan ha avuto la meglio per 3-0 (11-8, 11-9, 15-13) su Maxim Kuznetsov e il nigeriano Olajide Omotayo ha pareggiato alla “bella” (11-8, 12-10, 10-12, 10-12, 11-6) ai danni di Federico Pavan. Il resto è stato un monologo dei capitolini, che hanno fatto doppietta con Paolo Bisi, per 3-0 (11-1, 11-4, 11-4) sul romeno naturalizzato greco Ntaniel Tsiokas e 3-1 (11-9, 9-11, 11-5, 11-3) su Kuznetsov) e in mezzo hanno portato a casa anche il punto di Chen, per 3-0 (14-12, 11-4, 11-9) su Omotayo.

Si sono divisi la posta in palio (3-3) il Lomellino e l’A4 Verzuolo Tonoli-Scotta, dopo che i cuneesi erano andati sul 2-0, in virtù del 3-1 (4-1, 11-6, 11-4, 11-5) nel derby ucraino di Yaroslav Zhmudenko su Viktor Yefimov e del 3-1 (11-3, 7-11, 11-6, 11-3) di Daniele Pinto su Roberto Negro. I vigevanesi sono risaliti con il 3-1 (13-11, 11-6, 6-11, 13-11) del bielorusso Gleb Shamruk su Mattia Garello e il 3-1 (11-9, 12-10, 10-12, 12-10) di Yefimov su Pinto. Zhmudenko ha siglato il 3-2, prevalendo per 3-1 (11-6, 5-11, 11-3, 11-7) su Shamruk, e Negro ha definitivamente impattato, sconfiggendo per 3-1 (11-8, 12-10, 12-14, 11-9) Garello.