Ieri doppio stage giovanile al Centro Sportivo Bonacossa

È andato in scena ieri, presso il Centro Sportivo Bonacossa di Via Mecenate, 74 a Milano, un doppio appuntamento pongistico che ha riunito sotto le volte dell’impianto milanese i migliori giovani della regione e della provincia di Milano. Erano, infatti, in programma due stage: quello giovanile del “Progetto Italia diretto dal Referente Tecnico Regionale Wang Xuelan con assistente Valerio Romanò e sparring David Castracane, Enrico Rissa e Giada Boiani. In concomitanza si è tenuto anche lo stage giovanissimi del Comitato Provinciale sotto la coordinazione del presidente Armando Todeschini.

Per lo stage del Progetto Italia due ore e mezza d’allenamento con una prima parte fisica di mezz’ora svolta in comune con gli atleti dello stage provinciale. Poi un’ora di regolarità e 30 minuti di lavoro sulla palla tagliata: infine torneo imperatore, prima a tema e poi libero. A raccontare lo stage regionale è proprio il tecnico Wang Xuelan che spiega: “Lo stage è andata molto bene con entusiasmo dei ragazzi. Avendo avuto a che fare con gli atleti delle categorie giovanissimi, che ancora non hanno tanti anni di lavoro come base, ho preparato il programma sul tema del controllo. In ogni esercizio, in pratica, dovevano raggiungere un certo numero di scambi. Il risultato è stato molto soddisfacente: la concentrazione dei ragazzi è notevolmente migliorata e gli esercizi si sono rivelati utili e divertenti. Poi, facendo uno stage con tanti bambini di società diverse, ai ragazzi si allarga l’orizzonte e sono più consapevoli di far parte di una grande regione come la Lombardia. La nostra regione in ambito pongistico è una delle più forti d’Italia, così come il suo settore giovanile e sono certa che in futuro avremo modo di vedere tanti giocatori lombardi protagonisti del tennistavolo italiano”.

Come detto, oltre allo stage regionale, al Centro Sportivo Bonacossa erano presenti anche i pongisti del primo stage giovanile provinciale di Milano con 15 atleti/è delle categorie giovanissimi e ragazzi in rappresentanza di sei società.  In questo caso il contenuto dello stage ha riguardato il controllo della tecnica con esercizi semplici di tenuta della palla. Si sono formati due gruppi di lavoro a seconda del livello di gioco preceduto da un breve imperatore. La parte di lavoro al tavolo si è svolta quindi con l’obiettivo della tenuta della palla in campo e l’attenzione alla giusta tecnica e coordinazione nell’esecuzione dei colpi. Per i più esperti si è lavorato anche su una maggiore velocità negli spostamenti e sulle rotazioni. Prima del defaticamento i ragazzi si sono impegnati in un imperatore. Hanno diretto lo stage Armando Todeschini e Lino Pastori con il contributo di quattro sparring e la collaborazione estemporanea dei tecnici degli atleti presenti.

“Lo stage – commenta Armando Todeschini – ha avuto aspetti molto positivi. Innanzitutto la presenza degli allenatori dei ragazzi che hanno dato una mano, poi la qualità degli sparring e un palazzetto molto accogliente. Da sottolineare inoltre il buono il livello dei convocati rispetto ai precedenti  stage, una cosa che dimostra che in provincia si sta lavorando concretamente con i giovani. Queste sono tutte cose che, ci auguriamo, possano favorire un maggiore coinvolgimento delle società nei prossimi stage. Si desidera ringraziare per l’ospitalità il Tennistavolo Milano e rimarcare come, ancora una volta, tutti i ragazzi hanno lavorato con impegno e attenzione alle indicazioni tecniche che venivano loro fornite”.