Stefano Accorsi al PalaBovisa, per giocare a ping pong in “50 km all’ora”

Attualmente è nelle sale con il film “50 km all’ora”, diretto da Fabio De Luigi, che è anche il co-protagonista. Stefano Accorsi, professionista scrupoloso, lo scorso maggio si è allenato al PalaBovisa, la palestra in cui si tengono i corsi del Tennistavolo Aquile Azzurre di Milano, con l’aiuto di Pierluigi Offredi (con lui nella foto), punto di riferimento del pongismo Master in Italia, per arrivare preparato all’inizio delle riprese, che è avvenuto a giugno.

Il motivo è presto spiegato. Nella pellicola, che racconta la storia di due fratelli, che si ritrovano al funerale del padre e riscoprono il loro legame, in un viaggio che li porta attraverso l’Emilia Romagna, c’è anche una scena in cui Accorsi e De Luigi fanno coppia in una partita di ping pong, la passione che li accomuna.

Curiosamente la parte di De Luigi bambino è interpretata dall’11enne Mattia Kunze, giovanissimo atleta tesserato per il Tennistavolo San Polo. Come comparsa appare Gabriele Carà dell’Everping Cesenatico, nel ruolo di ballerino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *